La vacanza secondo Noi.

Giordania

giordania_1

Giordania, uno stato con un nome recente, creato alla fine della seconda guerra mondiale dalle potenze vincitrici del conflitto, soprattutto Francia ed Inghilterra, ma con alle spalle una delle civiltà più antiche del mondo. Geograficamente situata tra il Mediterraneo e il deserto Arabico, la Giordania ha da sempre rappresentato il corridoio naturale per gli spostamenti dall’Africa orientale all’Asia ed Europa, facendo in modo che un po’ tutte le grandi civiltà del passato, dai greci ai romani, dagli assiri ai babilonesi, dagli egizi agli arabi, fino ai crociati e ai turchi, transitassero su questo territorio, patria dei beduini del deserto. Qui il cristianesimo ha dominato dal IV al VII sec. d.C. prima di lasciare il posto all’Islam, dopo decenni di battaglie, ed è a questi luoghi che spesso la Bibbia si riferisce, nella sua narrazione.

Amman, antica capitale del regno ammonita. La città offre la visita alla Cittadella che racchiude dentro il proprio recinto il Museo archeologico, una chiesa bizantina e le terrazze del palazzo omayyade, ma forse il monumento più interessante è l’antico teatro romano. Da Amman si possono in giornata organizzare escursioni a Jerash, uno dei siti romani più grandiosi dell’intero Medio Oriente o raggiungere Ajlun dove ammirare l’unico castello fortificato arabo della Giordania, il Qala’at ar-Rabad, costruito nel XII sec. da un generale di Saladino. La parte est del Paese è famosa per la presenza di numerosi altri castelli nel deserto tra i quali si ricorda Qasr al-Azraq, noto per aver avuto tra i suoi inquilini Lawrence d’Arabia, oppure Qusayr Amra, uno dei meglio conservati, o ancora Qasr Kharana.

Spostandosi verso sud si raggiunge il Mar Morto situato 400 m sotto il livello del mare e conosciuto per la forte concentrazione salina e le sue virtù terapeutiche. Nei pressi è situato il Monte Nebo, il luogo da cui Mosé vide la Terra Promessa.

Proseguendo verso la parte meridionale della nazione si imbocca la King’s Highway, e lasciata Madaba famosa per i suoi mosaici, si può raggiungere Kerak, una delle più importanti fortezze crociate del XII sec. la cui rocca offre una vista fino a Gerusalemme, per poi rimettersi in marcia alla volta di Petra, l’antica capitale del regno nabateo e, non a torto, principale fonte di richiamo turistico della Giordania. La parte dell’estremo sud del Paese offre al viaggiatore la visita allo spettacolare deserto del Wadi Rum mentre Aqaba costituisce lo sbocco della Giordania sul Mar Rosso e l’occasione per farsi un bagno ed ammirare la barriera corallina.