La vacanza secondo Noi.

Thassos

thassos

Una sorpresa e una rivelazione.

Thassos è una di quelle isole strane, difficili da inquadrare. Quelle che sai dove sono, ti attirano, che accarezzi a lungo sulla cartina, e che alla fine, per un motivo o per l’altro, quando potrebbe essere la volta buona per il viaggio, accantoni e rimandi alla classica “prossima volta”. Non commettere questo errore. Thassos ha una personalità forte e la sua socialità ti entra dentro.

Scegliere Thassos è insomma sposare un’idea che una Grecia diversa sia possibile, aldilà delle casette bianche e porte blu delle Cicladi, o delle chiesette di Santorini.

Limenas è una cittadina proprio alla mano, e Golden Beach tiene estremamente fede al suo nome, sia gli amanti del mare sabbioso dalle cinquanta sfumature di blu che dei panorami saranno conquistati: piano, inesorabilmente, inequivocabilmente.

Thassos è un pallino verde che spunta dal mare: un’isola di smeraldo, punteggiata di vegetazione, e non c’è miglior modo di scoprirla che mettendosi in marcia lungo la sua statale che ne percorre interamente il perimetro, 100 km praticamente perfetti. Se la parte ovest è pianeggiante e già occhieggia al Monte Athos, quella a est è scoscesa e tortuosa.