La vacanza secondo Noi.

Notizie utili Norvegia

Documenti
Pur non aderendo all’UE, dal 2001 la Norvegia fa parte dei Paesi dell’area Schengen. I documenti di viaggio e di riconoscimento accettati sono il passaporto oppure la carta d’identità valida per l’espatrio, che devono essere validi per tutto il periodo di permanenza nel Paese.

Salute
Il livello delle strutture sanitarie locali è generalmente molto buono. Rigoroso è il regime per la vendita dei farmaci. Facilmente reperibili i normali prodotti sanitari da banco. Le liste dei medicinali soggetti a prescrizione medica possono differire da quelle italiane. Per quanto riguarda l’introduzione di farmaci per uso personale, si applicano in Norvegia le stesse norme vigenti per l’Unione Europea.

Moneta
La moneta è la Corona norvegese (Krone, Nkr) un euro circa 7,8 corone. Gli sportelli bancomat norvegesi vi permettono di prelevare contante dal vostro conto corrente con la carta rilasciatavi nel vostro paese di residenza dalla vostra banca. I bancomat si trovano vicino alle banche e nei luoghi pubblici più affollati, come i centri commerciali. Accettano, oltre alle carte di credito più importanti, anche Cirrus, Visa Electron e/o Plus.

Shopping
Maglioni norvegesi lavorati a mano. Il lavoro a maglia gode di una lunga tradizione in Norvegia. La produzione più antica di tessuto lavorato a maglia risale tra il 1476 e il 1525. Alcune marche di costosi orologi svizzeri hanno ottimi prezzi in Norvegia, e ne è garantita l’originalità. Molti turisti scoprono che acquistare orologi in Norvegia è alquanto conveniente. La tradizione degli orafi risale a più di 2.000 anni fa. Oggi, come in passato, gli orafi fissano standard alti ed effettuano severi controlli di qualità per i propri prodotti. Altri prodotti popolari da acquistare come souvenir sono troll, prodotti in peltro, argenteria, porcellana, articoli in legno dipinti a mano, pelli di capra e renna, pellicce, articoli in vetro e ceramica.

Lingua
La lingua nazionale è il Norvegese, ma l’inglese è parlato da tutti.

Fuso orario
In Norvegia l’ora è identica all’Italia, anche durante i mesi in cui vige l’ora legale. Corrente elettrica: Lo standard norvegese è 220 Volt C.A. (50 Hz). Le prese in Norvegia sono esclusivamente predisposte per spine bipolari (non hanno la messa a terra) perciò assicuratevi di non aver bisogno di un adattatore.

Telefono
Per telefonare dall’Italia in Norvegia bisogna comporre lo 0047 seguito dal numero desiderato senza prefisso. Per telefonare dalla Norvegia in Italia bisogna comporre 0039 seguito dal numero dell’abbonato. Tessere telefoniche sono acquistabili presso gli uffici postali e i chioschi Narvesen, ma si può telefonare anche con la carta di credito e con le monete. I cellulari si possono usare ovunque senza problemi.

Cucina
I norvegesi sono noti per la loro sobrietà: solo la mattina, per la prima colazione, fanno uno strappo alla regola. In effetti per loro, il primo pasto della giornata è anche il più importante: accompagnati da caffè, tè e latte, mangiano pane, burro e marmellata, uova sode o strapazzate, fette di roastbeef, prosciutto di maiale o di renna, pesce affumicato o fritto, formaggio. Dopo una prima colazione così abbondante non c’è da meravigliarsi se poi, praticamente, saltano il pranzo: un paio di tartine con prosciutto o salmone, cetrioli e pomodoro), tè e caffè. La cena viene consumata verso le 17-18 (a quell’ora tutti sono ormai già a casa dal lavoro): una minestra (di solito una zuppa di piselli e finocchi), un piatto di pesce o di carne con contorno di patate bollite o cetrioli zuccherati, e un dolce. Fra i piatti tipici della Norvegia ricordiamo il salmone bollito o affumicato spesso servito con uova strapazzate; aringhe con cipolle, marinate o preparate in un’altra dozzina di maniere; e ancora trote, merluzzi, aragoste, granchi e gamberi. Ottima la selvaggina: renne, galli cedroni, alci, cervi, pernici delle nevi. Se avete un budget ridotto potete andare a mangiare in qualche locale della catena Peppe’s Pizza (pizze, tachos, insalate): spenderete circa 15 euro per persona. Il caffè espresso è pessimo e costosissimo, meglio optare per un caffè all’americana: ci si scalda, costa mediamente 1 euro e se volete poi riempirvi la tazza potete farlo gratuitamente.

Mance
In Norvegia non ci si aspetta la mancia ed è un gesto a discrezione del cliente molto più che in altri paesi europei. Se siete contenti del servizio di un ristorante potrete pensare di lasciare un 5/10 per cento di mancia, cosa che può essere fatta anche con i taxi, ma ricordatevi che non è un obbligo e non riceverete occhiatacce se non lo fate.

Clima e abbigliamento
Il clima della Norvegia si differenzia dal resto della Scandinavia: infatti, nonostante sia collocata per gran parte del suo territorio sopra il circolo polare artico, gode di un clima abbastanza temperato (ovviamente in rapporto alla sua latitudine), soprattutto lungo le coste e nelle isole, grazie all’ influsso della Corrente del Golfo che ne mitiga alquanto le temperature. Nelle zone costiere raramente le temperature d’inverno si abbassano sotto i -5° -6°, mentre le temperature medie durante l’estate oscillano tra i 15° e i 17°. Alla posizione subpolare sono dovuti i fenomeni del “sole di mezzanotte” e delle lunghe notti invernali (il sole in novembre compare per un’ora soltanto). Durante I mesi invernali la neve cade abbondante e lungo la costa si addensano spesso banchi di nebbia. Le precipitazioni sono più intense ad ovest dei massicci montuosi mentre ad est il clima è più secco e le temperature più alte. Ricordate comunque che in Norvegia il clima è in generale piuttosto instabile quindi ombrello ed impermeabile sono d’obbligo, se non volete sorprese!

Quando andare
Il periodo migliore per visitare la Norvegia va da maggio a settembre. La tarda primavera è particolarmente piacevole – alberi da frutto in fiore, giornate lunghe, molti alberghi e luoghi di interesse turistico aperti ma poco affollati. Le estati sono caratterizzate dal fenomeno del sole di mezzanotte, specie a nord del Circolo Polare Artico. A Nordkapp (Capo Nord), all’estremità settentrionale, il sole non tramonta mai dal 13 maggio al 29 luglio, periodo durante il quale non c’è mai buio totale in nessun luogo del paese, neppure all’estremo sud.

Guida
Patente Italiana. È obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza sia sui sedili anteriori che su quelli posteriori, l’uso dei seggiolini omologati per i bambini, e l’uso del casco per poter circolare con qualsiasi tipo di ciclomotore. Le strade ad una sola carreggiata hanno delle piazzole per poter dare la precedenza ai veicoli che procedono in senso contrario. Date sempre la precedenza quando trovate la piazzola dal vostro lato della strada. È obbligatorio tenere sempre i fari anabbaglianti accesi, anche durante il giorno, per tutti i veicoli inclusi moto e motorini. I prezzi del carburante possono variare da una stazione di servizio all’altra (normalmente si aggira circa 1,2 euro/litro). Non tutti i distributori accettano le carte di credito, quindi è consigliabile avere sempre con sè dei contanti.